06 – Il rapimento di Elena – Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia – capitolo sesto

06 – Il rapimento di Elena – Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia – capitolo sesto
Dai un tuo giudizio

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione

Drammaturgia e messa in voce di Gaetano Marino
Musiche dei TAC, da Splintered

Trascorsero gli anni, Menelao era l’uomo più felice, più rispettato e ammirato di tutta l’Ellade: era diventato re di Sparta e aveva sposato la donna più bella del mondo, Elena, con la quale ebbe una figlia, che si chiamava Ermione.
Elena però non era felice. Menelao non era più gentile con lei come una volta, quando la desiderava in sposa, né la riempiva di attenzioni e devozione. La regina di Sparta non diceva nulla, e non si lamentava: sapeva bene che quasi tutte le donne erano trattate allo stesso modo. Perciò si sentiva triste e annoiata.

 
01 - il Re Laomedonte e la promessa mancata - Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia - capitolo primo
02 - il Re Priamo e il sogno di Ecuba - Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia - capitolo secondo
03 - Il giudizio di Paride - Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia - capitolo terzo
04 - Il principe Paride ritorna in Patria - Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia - capitolo quarto
05 - Atreo e Tieste, due fratelli in odio - Agamennone e Menelao - Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia - capitolo quinto
06 - Il rapimento di Elena - Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia - capitolo sesto
07 - Alla guerra! Il sacrificio di Ifigenia - Alla più bella, nascita e sorte della città di Troia - capitolo settimo

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione

seguiciFacebooktwitteryoutubeinstagramFacebooktwitteryoutubeinstagramby feather

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica alla moderna e contemporanea. Qui puoi ascoltare liberamente le nostre storie, e se poi lo desideri puoi prendere quelle che preferisci e portarle via con te, gratuitamente. Come un di più, per amore della leggerezza.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *