Fratelli gemelli, una fiaba africana

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione

Dal meraviglioso e affascinante continente d’Africa ci giungono antiche fiabe, favole, e leggende.
Adattamento e messa in voce in voce da Gaetano Marino, per paroledistorie.net.

Una donna aveva due figli gemelli, ai quali aveva messo nome Lemba e Mavungu. Il giorno della loro nascita, uno stregone aveva consegnato alla mamma due pietre tonde e lisce.
– Questi saranno i talismani dei tuoi figli: – le aveva detto – appendili al loro collo e , quando saranno grandi, di loro che non se li tolgano mai.
Cosi la donna aveva fatto, e i ragazzi erano cresciuti ed erano diventati due bellissimi giovani. Un giorno, Mavungun, stanco della solita vita, decise di partire.
– Io non ho niente in contrario; – disse la madre – ma siamo talmente poveri, che non posso darti niente da portare con te.
– Questo non importa:- rispose il giovane – è ormai il momento di mettere alla prova la potenza del mio talismano.

RACCONTI D'AFRICA - PODCAST
01 - La giraffa vanitosa e altre storieAfrica
02 - Prova d'amore e altre storieAfrica
03 - Com'è fatto il mondo e altre storieAfrica
04 Il cacciatore di serpenti e il pitoneKenia
05 - L'elefante e la formica e altre storieKenia
06 - Il genio del fiumeAfrica
07 - L'uomo di coloreAfrica
08 - Il coniglio Kalulu ruba il pasto dell’elefante TemboAfrica
09 - Le due KumbaKenia
10 - Il matrimonio del magnifico TopinoAfrica
11 - L'amicizia tra la tartaruga e l'aquilaAfrica
12 - Il leopardo e l'antilopeEtiopia
13-Il leone e il bambino abbandonatoEtiopia
14 - Il patto fra i topi e i gattiEtiopia
15 - Fratelli GemelliAfrica
16 - Il bambino d'oro e il bambino d'argentoAfrica
17 - I tre intellettuali stupidiEtiopia
18 - Il leopardo e il monacoEtiopia
19 - L'asino che perse le orecchieEtiopia
20 - Gli amici falsi e quelli veriEtiopia
21 - Il cane e l'asinoEtiopia

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione

 

seguiciFacebooktwitterinstagramFacebooktwitterinstagramby feather
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *