Griselda, la principessa pastorella. Una fiaba di Charles Perrault.

Griselda, la principessa pastorella. Una fiaba di Charles Perrault.
5 (100%) 1 vote

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione. Puoi farlo qui, oppure vai sulla pagina “Sostieni Parole di Storie” e scopri in quanti modi potrai sostenere il nostro lavoro. La tua donazione ci aiuterà a raccontare nuove storie, nuove avventure, che potranno restare libere e gratuite. Grazie, anche solo per averci pensato, e come sempre, buone storie nuove a tutti.

 

Una fiaba donata dal papà Giulio ai piccoli Alessandro e Lorenzo

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

Un’ombra però oscurava il suo carattere: in fondo in fondo al suo cuore, il principe pensava che tutte le donne fossero perfide e infedeli; anche la più virtuosa gli sembrava ipocrita, superba, nemica spietata, sempre ansiosa di tiranneggiare sull’uomo disgraziato che le capitasse a tiro. La storia vera del mondo, dove tanti sono i mariti ingannati o ridotti in schiavitù, confermò quest’odio profondo. Giurò dunque, il principe Alcibiade, che mai e poi mai egli avrebbe preso moglie. Così, ogni giorno, dopo avere impiegato la mattina con gli affari di stato, se ne andava a caccia per il resto del giorno, dove i cinghiali e gli orsi, per feroci che fossero, non gli davano così tanto fastidio quanto una donna gli potesse dare. Perciò le evitava, peggio che la peste.

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione. Puoi farlo qui, oppure vai sulla pagina “Sostieni Parole di Storie” e scopri in quanti modi potrai sostenere il nostro lavoro. La tua donazione ci aiuterà a raccontare nuove storie, nuove avventure, che potranno restare libere e gratuite. Grazie, anche solo per averci pensato, e come sempre, buone storie nuove a tutti.

seguiciFacebooktwitteryoutubeinstagramFacebooktwitteryoutubeinstagramby feather

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica alla moderna e contemporanea. Qui puoi ascoltare liberamente le nostre storie, e se poi lo desideri puoi prendere quelle che preferisci e portarle via con te, gratuitamente. Come un di più, per amore della leggerezza.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *