Il pipistrello e le donnole, e altre storie. Favole di Esopo

sostieni Parole di Storie con una libera donazione

Traduzione di Patrizia Mureddu – Messa in voce di Gaetano Marino

Un pipistrello cadde a terra e subito fu azzannato da una donnola, ma mentre questa stava per ucciderlo la pregò di risparmiarlo. Lei disse che odiava tutti gli uccelli e che quindi l’avrebbe ucciso. Allora il pipistrello le spiegò che non era un uccello ma un topo, e così ebbe salva la vita. Tempo dopo cadde di nuovo e un’altra donnola lo prese e alle sue suppliche rispose che odiava tutti i topi. Allora il pipistrello spiegò che non era un topo ma un uccello, e anche questa volta ebbe salva la vita.

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione

seguiciFacebooktwitterinstagramFacebooktwitterinstagramby feather
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *