Le più belle favole di Esopo. Il riccio e la lepre e altre storie

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione

opera di Fabrizio Antonio Ibba

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

La lepre incontrò il riccio e gli disse: – Saresti bello, riccio, se non avessi quelle zampe storte che s’impigliano sempre l’una nell’altra. Il riccio s’infuriò e rispose: – Che cos’hai da ridere di me? Le mie zampe storte corrono più in fretta delle tue che sono diritte. Lascia solo che io prima passi da casa, e poi vedremo chi corre di più. […]

Sostieni Parole di Storie con una libera donazione

 

seguiciFacebooktwitterinstagramFacebooktwitterinstagramby feather
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *