Il corvo e i suoi piccoli. Una favola di Esopo

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

Un corvo aveva fatto il nido su un’isola, e quando i piccoli vennero alla luce esso volle trasportarli a uno a uno dall’isola sulla terraferma. Ne prese uno tra gli artigli e volò con lui sopra il mare.
Quando il vecchio corvo si trovò in mezzo al mare, si sentì sfinito, e batteva le ali sempre più lentamente. Pensò: «Ora io sono forte e lui debole e perciò lo trasporto al di là del mare; ma quando lui sarà grande e robusto, e io mi troverò indebolito per la vecchiaia, si ricorderà delle mie fatiche e mi trasporterà così da un posto all’altro?»
E il vecchio corvo chiese al suo piccolo: Quando io sarò debole e tu sarai forte, mi porterai così? Dimmi la verità. Il piccolo corvo ebbe paura che il padre lo lasciasse cadere in mare e rispose: – Certo che ti porterò! Ma il vecchio padre non credette al figlio, aprì gli artigli e lo lasciò cadere. Il piccolo cadde come un batuffolo e affogò. Il vecchio corvo se ne tornò da solo, attraversando il mare, alla sua isola.
Prese un altro piccolo, e lo portò a volo al di sopra del mare. Di nuovo, allorché fu in mezzo al mare, si sentì sfinito e domandò al figliolo se, quando fosse vecchio, l’avrebbe portato così da un posto all’altro. Il piccolo ebbe paura che il padre lo lasciasse cadere e, come l’altro rispose: Certo che ti porterò. Neppure a questo figlio credette il padre, e lo lasciò cadere in mare. Allorché il vecchio corvo fu un’altra volta di ritorno al suo nido, non gli restava che un piccolo solo. Lo afferrò e con lui prese il volo sopra il mare. Allorché giunse a metà cammino e si sentì spossato, gli domandò: – Quando io sarò vecchio, mi darai da mangiare e mi trasporterai così da un luogo all’altro? Rispose il piccolo: – No, non lo farò. – E perché mai? gli chiese il padre. – Quando tu sarai vecchio e io sarò grande, avrò anch’io il mio nido e i miei piccoli, e dovrò nutrire e trasportare i figli miei. Pensò allora il vecchio corvo: «Questo ha detto la verità: perciò mi farò forza e lo trasporterò al di là del mare» E il vecchio corvo non lasciò cadere il suo piccolo, ma con le ultime forze che gli restavano riprese a battere le ali e lo portò sulla terraferma affinché anch’egli potesse costruire il suo nido e allevare i suoi figli.

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *