Il pipistrello e le donnole. Una favola di Esopo

Il pipistrello e le donnole. Una favola di Esopo
Favole

 
 
00:00 / 1:57
 
1X
 

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

Un pipistrello cadde per disgrazia a terra e subito fu addentato da una donnola, ma mentre questa stava per uccidere il povero pipistrello, si sentì supplicare dallo stesso pipistrello, pregandola di non ucciderlo e di salvargli la vita.
La donnola disse che lei odiava tutti gli uccelli della terra e che quindi il pipistrello non poteva avere scampo. L’avrebbe ucciso.
Allora il pipistrello spiegò alla donnola che lui non era un uccello, ma un topo, e così ebbe salva la vita.
Tempo dopo il pipistrello cadde di nuovo a terra e un’altra donnola lo catturò. Alle sue suppliche rispose che odiava tutti i topi.
Allora il pipistrello spiegò che non era un topo ma un uccello, e anche questa volta ebbe salva la vita.

Non dovremmo persistere negli stessi atteggiamenti. Spesso conviene considerare e adeguarsi di volta in volta agli eventi, perché così solo potremo sfuggire e scampare dai pericoli.

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *