Il poeta, l’usignolo e la rosa rossa. Una fiaba di Oscar Wilde

Il poeta, l’usignolo e la rosa rossa. Una fiaba di Oscar Wilde
Fiabe

 
Play/Pause Episode
00:00 / 13:28
Rewind 30 Seconds
1X

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

“Ha detto che ballerà con me se le porto rose rosse” esclamò il giovane Studente, “ma in tutto il mio giardino non c’è nemmeno una rosa rossa”.
Dal suo nido nel folto della Quercia l’Usignolo lo sentì e guardò attraverso le foglie e si stupì. “Nemmeno una rosa rossa nel mio giardino!” ripeté e i suoi begli occhi si riempirono di lacrime. “Oh! Da che misere cose dipende la felicità! Ho letto tutto quello che i saggi hanno scritto, e possiedo ogni segreto della Filosofia; ma ora, poiché mi manca una rosa rossa, la mia vita è rovinata.” “Ecco, dunque, un vero innamorato!” disse l’Usignolo. […]

da un’opera di Fabrizio Antonio Ibba

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *