L’abete e il rovo. Una favola di Esopo

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

L’abete si vantava con il rovo:

  • Io sono alto, bello, slanciato, io sono forte e servo per costruire le travi dei tetti e le navi. Come osi misurarti con me?
    Ma il rovo replicò:
  • Se ti ricordassi della scure e della sega che ti fanno a pezzi, forse preferiresti essere un rovo, credi a me.

Nella vita la fama non deve inorgoglire, perché l’esistenza degli uomini comuni è al sicuro da ogni pericolo.

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *