L’imperatore della Cina e l’usignolo canterino. Una fiaba di Christian Andersen

L’imperatore della Cina e l’usignolo canterino. Una fiaba di Christian Andersen
Fiabe

 
 
00:00 / 15:22
 
1X
 

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

Nel mezzo della sala grande, dove sedeva l’Imperatore, avevano sistemato un trespolo d’oro, sopra il quale stava l’usignolo. Tutta la Corte era presente e guardava l’uccellino grigio, che l’Imperatore aveva salutato con un cenno del capo. E l’usignolo cantò. Cantò così meravigliosamente bene, che all’Imperatore vennero le lacrime agli occhi. Allora l’usignolo cantò ancora meglio, con tanta dolcezza e leggerezza, che il canto accarezzava il cuore. L’Imperatore rimase così soddisfatto, che voleva donare all’usignolo la sua sciarpa dorata perché la portasse al collo. Ma l’usignolo, pur ringraziando, non volle accettare, dicendo di essere già ricompensato dal gradimento dell’imperatore. […]

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *