Su puzone de sa bona sorte. Una fiaba in Limba Nuorese di Maria Teresa Pinna Catte.

Messa in voce in Limba Nuorese di Tonino Mesina.

Ascolta la versione in Lingua Italiana a cura di Tonino Mesina.

B’aiat una borta una femina chi si nabat Nanghela. Non fit bezza; ma fit semper trista, ca fit sola in custu mundu. Manteniat sa domo semper serrada e no aperiat mai sa janna, ca non cheriat biere a nemmos nen faveddare chin nemmos. Colabat su tempus indainnantis de sa ziminera in iberru e in s’oru ‘e sa bentana in istiu. Peri sa corte fit trista, chin arbores siccos chene frores nen puzones. Una die de beranu si l’accurziat a sa bentana unu puzone mannu, chin alas tottu isteddadas e li narat a Nanghela:

  • Aperimi sa janna, aperi unu mamentu.
  • E chie ses? – dimandat issa – Non l’appo bidu mai unu puzone bellu che a tibe!.
  • So’ su puzone de sa bona sorte – li narat – si mi faches intrare t’appo a dare unu pacu de fortuna a tibe puru! […]

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *