Cento per Gianni Rodari

Intrecci di storie fantastiche dove l’importanza dell’amicizia e del rispetto dominano. Rodari ci fa sognare con uno sguardo nuovo verso il fantastico, insieme alla riflessione attenta sul mondo nuovo. Viaggi senza tempo, in cui si intrecciano tradizione e moderno, passato, presente e futuro cosmico. Ogni storia ci trasmette una sorprendente leggerezza avvolta da una grande speranza.

  • di parole di storie
    Un giorno il piccolo Claudio giocava sotto il portone, e sulla strada passò un bel vecchio con gli occhiali d'oro, che camminava curvo, appoggiandosi […]
  • di parole di storie
    A Sant'Antonio, sul Lago Maggiore, viveva una donnina tanto brava a fare la marmellata, così brava che i suoi servigi erano richiesti in Valcuvia, […]
  • di parole di storie
    Un topolino dei fumetti, stanco di abitare tra le pagine di un giornale e desideroso di cambiare il sapore della carta con quello del […]
  • di parole di storie
    Una mattina il filobus numero 75, in partenza da Monteverde Vecchio per Piazza Fiume, invece di scendere verso Trastevere, prese per il Gianicolo, svoltò […]
  • di parole di storie
    GIUDICE Imputato, alzatevi! Come vi chiamate? IMPUTATO Rossi Alberto, nipote di Rossi Pio. GIUDICE Conosco il signor Rossi Pio: ottima persona sotto tutti i […]
  • di parole di storie
    Una volta Alice Cascherina andò al mare, se ne innamorò e non voleva mai uscire dall'acqua. Alice, esci dall'acqua, – la chiamava la mamma. […]
  • di parole di storie
    Il re Mida era un grande spendaccione, tutte le sere dava feste e balli, fin che si trovò senza un centesimo. Andò dal mago […]
  • di parole di storie
    Questa è la storia di Alice Cascherina, che cascava sempre e dappertutto. Il nonno la cercava per portarla ai giardini: – Alice! Dove sei, […]
  • di parole di storie
    Una volta Giovannino Perdigiorno decise di andare a Roma a toccare il naso del re. I suoi amici lo sconsigliavano dicendo: – Guarda che […]
  • di parole di storie
    Messa in voce di Gaetano Marino Inventiamo dei numeri? Inventiamoli, comincio io. Quasi uno, quasi due, quasi tre, quasi quattro, quasi cinque, quasi sei. […]
  • di parole di storie
    – Prendi il fucile, Giuseppe, prendi il fucile e vai a caccia, – disse una mattina al suo figliolo quella donna. – Domani tua […]
  • di parole di storie
    Giovannino Perdigiorno era un grande viaggiatore. Viaggia e viaggia, una volta capitò in un paese dove gli spigoli delle case erano rotondi, e i […]
  • di parole di storie
    Un vecchio topo di biblioteca andò a trovare i suoi cugini, che abitavano in solaio e conoscevano poco il mondo. – Voi conoscete poco […]
  • di parole di storie
    Una volta un ragazzo di nome Tonino andò a scuola che non sapeva la lezione ed era molto preoccupato al pensiero che il maestro […]
  • di parole di storie
    Una volta, in una città lontana, venne al mondo un bambino trasparente. Attraverso le sue membra si poteva vedere come attraverso l’aria e l’acqua. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *