A dormire a svegliarsi. Di Gianni Rodari

Parole di Storie
A dormire a svegliarsi. Di Gianni Rodari
/

messa in voce di Gaetano Marino

C’era una volta una bambina che ogni sera, al momento di andare a letto, diventava piccola piccola:
Mamma, – diceva, – sono una formica.
E la mamma capiva che era ora di metterla a dormire. Allo spuntare del sole la bambina si svegliava, ma era
ancora piccolissima, ci stava tutta sul cuscino e ne avanzava un pezzo.
Alzati, – diceva la mamma.
Non posso, – rispondeva la bambina, – non posso, sono ancora troppo piccola. Adesso sono come una farfalla. Aspetta che ricresca.
E dopo un po’ esclamava: – Ecco, ora sono ricresciuta.
Con uno strillo balzava dal letto e cominciava la nuova giornata.

Avatar

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *