I tre desideri del taglialegna. Una fiaba di Charles Perrault

Messa in voce di Edoardo Nonnis

C’era una volta un taglialegna, il quale, stanco della vita — così almeno diceva — aveva una grande voglia di andarsene all’altro mondo. Da quando era nato, a sentir lui, il cielo spietato non aveva mai voluto esaudire uno solo dei suoi voti.
Un giorno che così si lamentava nel bosco, gli comparve Zeus con in mano un fulmine. Figurarsi la paura del pover’uomo!

  • Oh Zeus, dio onnipotente, io non voglio niente, niente! – Gridò il taglialegna spaventato, gettandosi a terra. – Nulla desidero, per carità, non colpirmi con i tuoi fulmini, non incenerirmi, qui siamo tutti felici! –
  • Non temere, – lo rassicurò Zeus – i tuoi pianti mi hanno commosso. Ascoltami, io, sovrano del mondo, ti prometto di esaudire i primi tre desideri che ti verranno in mente, qualunque che essi siano. Pensa a quel che meglio potrebbe esserti utile, e pensaci bene prima di farli. […]

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *