Il barbiere, la radichetta e la coda di cavallo. Una fiaba di Luigi Capuana

Il barbiere, la radichetta e la coda di cavallo. Una fiaba di Luigi Capuana
Fiabe

 
 
00:00 / 23:05
 
1X
 

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

con il sostegno di: Gruppo ACENTRO

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è acentro-logo-226x100.png

C’era una volta un barbiere che faceva la barba alla povera gente. Scorticava le facce con un vecchio rasoio e vi trinciava braciole di carne di quando in quando. E se gli avventori si lamentavano, egli, che era di umore allegro, rispondeva:
— Per un soldino, vi faccio la barba e una braciola; e brontolate? Una braciola costa di più.
Gli avventori ridevano e andavano via contenti, col viso impiastricciato di ragnateli, per stagnare il sangue.
Quando non aveva da fare, prendeva la chitarra e sedeva davanti la bottega, strimpellando e cantando:
“Chi la vuol cruda, chi la vuol cotta
E c’è chi vuole la Reginotta.
Chi la vuol cotta, chi la vuol cruda;
Ma io vorrei…”
E si fermava. Gli domandavano:
— Che vorresti?
— Niente, niente, lo so io!

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *