Il leone, l’orso e la volpe. Una Favola di Esopo

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

Quella mattina un grande orso, era proprio allo stremo della fame. Si sperdeva con rabbia, e la lingua penzoloni per la foresta in cerca di qualcosa, qualsiasi cosa, da mettere nello stomaco.
All’improvviso scoprì, nascosto tra i rovi, un bel cesto pieno ricco di provviste, abbandonato sicuramente dai cacciatori. Come avesse visto l’impensabile e l’imprevedibile, con un sussulto violento di gioia si lanciò sul cesto ma, nello stesso istante un leone aveva avuto la stessa intenzione. Pure il leone non mangiava da giorni e giorni. I due si trovarono così faccia a faccia, la loro pelliccia divenne irsuta, e si fronteggiarono ringhiano pieni di rabbia.

  • Questo cesto è mio!” Sbraitò l’orso.
  • Tu menti, bestia, questo cesto appartiene a me!” Ruggì il leone.
    Qualche attimo, uno stormo di uccelli prese il volo, impauriti, e le due belve si slanciarono una contro l’altra, sfoderando artigli e zanne. Iniziarono una lotta senza esclusione di colpi, terribile a vedersi e a sentirsi.
  • Intanto, una volpe si trovava da quelle parti e passeggiava serena e tranquilla. Venne attratta dalle ringhiose urla dell’orso e del leone, e si accostò, tenendosi a buona e sicura distanza. Vide la volpe le due belve azzuffarsi, ma vide anche accanto a loro, dietro il rovo, il cesto ricco di cibo. Ebbe, la scaltra volpe, un’idea. Silenziosa e attenta, accostò al cesto mentre quei due se la davano di santa ragione. Lo agguantò, con calma e determinazione, e se ne andò a svuotare il cesto nel proprio pancino, serenamente, in un posto tranquillo.
    Quando, il leone e l’orso, sfiniti e sanguinanti per la lotta, si rendendosi di conto che nessuno l’avrebbe avuta vinta, decisero di spartirsi il cibo che stava nella cesta, ma ahimé, ebbero una triste sorpresa. Il cesto era sparito e accanto ad esso stavano, chiare e inconfondibili, le orme di una volpe!

Ma sì, è inutile lottare per qualcosa che potrebbe essa diventare preda d’altri, di solito assai più furbi e scaltri!

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *