Senza Orecchie. Una fiaba di Luigi Capuana

Senza Orecchie. Una fiaba di Luigi Capuana
Fiabe

 
 
00:00 / 14:23
 
1X
 

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

[…] Allora venne fuori dal fondo del pozzo un braccio lungo lungo, peloso peloso, pelosissimo, che afferrò la reginota e la tirò giù nel pozzo. E così, da parecchi anni, la reginotta viveva in fondo a quel pozzo, col Lupo Mannaro che l’aveva tirata giù. In fondo al pozzo c’era una grotta grande, dieci volte più del palazzo reale. Stanze tutte d’oro e diamanti, una più bella e più ricca dell’altra. È vero che non ci arrivava mai il sole, ma ci si vedeva lo stesso. La bimba veniva servita da quella Reginotta che era. Una cameriera per spogliarla, una per vestirla, una per lavarla, una per pettinarla, una per recarle la colazione, una per servirla a pranzo, una per metterla a letto.
Il Lupo Mannaro russava tutto il santo giorno e la notte andava via. E dato che la reginotta, quando lo vedeva, strillava dalla paura, Egli si faceva vedere il meno possibile: perché non voleva spaventarla. […]

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *