Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Mariedda, la fata indovina di Su Gologone

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Mariedda, la fata indovina di Su Gologone
Fiabe

 
 
00:00 / 22:49
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

[…] Tra queste janas vi fu una famiglia che viveva nell’antico villaggio di Ruinas, che poi prenderà il nome di Orosei. In questa famiglia di janas c’era una fata che si chiamava Mariedda. Accanto al villaggio di Ruinas vivevano i Giganti di Roccia Viva: costruttori di Nuraghi, le imponenti torri di pietra scura. In Sardegna se ne contano ancora molte migliaia, alcuni sono visibili, altri sono sepolti dal tempo. Quando arrivarono in Sardegna i pirati Conquistadores, i Giganti furono costretti ad abbandonare il villaggio. Alcune janas riuscirono a fuggire abbandonando l’isola a cavallo del vento, altre janas si rifugiarono sotto terra, ma tantissime altre fecero una fine orribile. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Austina, la Venere del fiume

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Austina, la Venere del fiume
Fiabe

 
 
00:00 / 17:18
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma di Oniferi (NU)

Nell’antico villaggio di Manai, nell’isola di Sardegna, c’era una bella fanciulla, che si chiamava Austina. Orfana di madre e unica figlia, Austina fu sin dall’infanzia, diciamo, diversa dalle altre compagne. Viveva come se i pensieri stessero sempre da un’altra parte. Fantasticava, rideva, inventava storie, ed era pure bellissima. Suo padre, che si chiamava Bissente, era un Ricco Pastore assai stimato, e uomo buono e generoso. Mai fu visto con la tristezza negli occhi, nemmeno quando conduceva da ragazzo la vita del servo pastore. Ma poi, si sa, il tempo abbandona il tempo, la figlia Austina, pure facendosi sempre più bella, non riusciva a trovare marito. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas, storie delle piccole fate di Sardegna. Ondina, la jana della Fonte.

Janas, storie delle piccole fate di Sardegna. Ondina, la jana della Fonte.
Fiabe

 
 
00:00 / 22:36
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

Povera piccola Elène, con le lacrime che le bagnavano il viso, e con la brocca in testa, andava scalza alla fonte. La zia Vincenza l’aveva mandata a prendere acqua in una notte di luna splendente. Elène aveva perso il padre e la madre quando ancora era in fasce. Da allora la fanciulla, che era bellissima, passò sotto la tutela della zia Vincenza. Una donna ombrosa, con un muso che pareva quello di un cinghiale. Quando parlava sembrava grugnisse; davvero! Sì, può sembrare impossibile che una persona possa grugnire, eppure, nel villaggio tutti giuravano di averla sentita grugnire, tanto che la chiamavano zia Sirbona. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Antriòca, la strega, suo malgrado.

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Antriòca, la strega, suo malgrado.
Fiabe

 
 
00:00 / 16:42
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

C’era una volta, al tempo delle Janas, le piccole fate di Sardegna, una strega che abitava in un vecchio nuraghe, vicino al villaggio di Honne. Lo avevano costruito, pietra su pietra, i Giganti di Roccia Viva, ridotti in schiavitù da un malefico. Il nuraghe stava all’interno dell’isola, in cima ad una grande foresta. La padrona di quel nuraghe si chiamava Stria, ma in verità non era nata strega. Si chiamava Antriòca, e apparteneva alla stirpe delle Janas.
Fu la settima figlia di una famiglia di fatine benestanti. C’era una legge però, assai temuta dalle janas, che riguardava proprio la settima figlia. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Angiolino e l’uomo capovolto

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Angiolino e l’uomo capovolto
Fiabe

 
 
00:00 / 17:03
 
1X
 

Scritto e messo in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Stemma del Comune di Oniferi (NU)

In quel villaggio di pastori viveva un fanciullo rimasto orfano sin dalla nascita. La madre, che si chiamava Angiolina, era cagionevole di salute a causa della malaria. Eppure, nonostante quel male uccidesse migliaia di uomini e animali, Angiolina desiderò avere un figlio, pur sapendo a quale rischio andasse incontro. Quando giunse il momento di scegliere tra la sua vita e quella del bambino, Angiolina scelse quella del figlio.
Fu così che appena si sentì il primo vagito del bambino, Angiolina si addormentò per sempre. Al neonato diedero il nome di Angiolino, in ricordo della madre. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Ines e la notte dei sogni rapiti

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Ines e la notte dei sogni rapiti
Fiabe

 
 
00:00 / 14:31
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

Tra le piccole fate di Sardegna, chiamate janas, viveva, vicino ad un villaggio di pastori della Barbagia, una fatina di nome Ines. Ines viveva sola nella sua grotta, tra le tante domus de janas di quei luoghi scavate dagli elfi scalpellini, fra le rocce rosse di una piccola collina, oramai disabitata. Era l’unica jana rimasta della gloriosa stirpe di Sas Concas. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Le figlie della dea Diana

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Le figlie della dea Diana
Fiabe

 
 
00:00 / 12:40
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

Le Janas si sa, erano un popolo di piccole fate che viveva in Sardegna. Fatine tanto minute e fragili, che potevi tenerle sul palmo di una mano, sempre se fossi riuscito a prenderne qualcuna. Sgattaiolavano in ogni dove, fuori dalle domus de janas, le loro piccole case scavate nella roccia, e solo nelle notti di luna splendente. Ma vi erano pure Janas che vivevano sotto terra in lunghissime gallerie scavate dai giganti di roccia viva. Loro protettori. Tra le tante stirpi di Janas vi stavano le discendenti della dea Diana. La protettrice dei boschi e della caccia, figlia prediletta del dio Giove, padre di tutti gli dei dell’Olimpo. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Il pastore povero

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Il pastore povero
Fiabe

 
 
00:00 / 10:16
 
1X
 

Scritto e messo in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

[…] Le Janas apparivano solo nella notte, e mai di giorno, perché la luce del sole poteva rovinare la loro pelle delicatissima. Potevi scorgerle dalla luce che il loro corpo emanava, tanto luminescente quanto la luce d’ambra. Si diceva che non amassero stare tra la gente comune, probabilmente perché assai piccole e minute, e soprattutto, timide. Ecco perché abitavano i nuraghi, o tra le rovine dei castelli, oppure dimoravano nelle Domus de Janas, case delle fate, piccole grotte scavate nelle montagne. In Sardegna ce ne sono almeno due o tremila sparse in tutta l’isola. Di solito sono collegate tra loro formando così delle vere e proprie città sotterranee. Si dice che viste da dentro, le Domus de Janas somiglino molto alle nostre case, solo che ogni cosa al loro interno appare minuscola, proprio come le Janas. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Il furto del broccato

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Il furto del broccato
Fiabe

 
 
00:00 / 9:38
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png

Una volta c’erano, in un antico paese della Sardegna, tre sorelle Janas, conosciute come le piccole fate. Erano donne, infatti, piccine piccine, e tutt’e tre bellissime; ma, dato che con le loro arti magiche potevano bruciare vivo chiunque, la gente le temeva e ne stava alla larga.
Le tre sorelle Janas, assai scorbutiche, non si preoccupavano di quelle, diciamo, male lingue, anzi, ne erano contente, così che la gente non si avvicinasse a loro, soprattutto alle loro Domus de Janas: le case delle fate scavate nella pietra. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Filomena della Rocca

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Filomena della Rocca
Fiabe

 
 
00:00 / 16:52
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

[…] Io di tanto in tanto correvo come una agnellino selvatico nei dintorni, finché capitavo in quel posto magico, dove restavo incantato: erano le rocce scavate, che già conoscevo per averci giocato con i miei compagni, le Domus de Janas, le case delle fate di Sardegna.
Ora, io, che a quel tempo ero piccolo, come ho già detto, mi facevo fantasticherie, credendoci eccome a quelle storie delle Janas. Che poi, io sono sicuro, ci credeva pure nonna. Bastava guardarla mentre raccontava di quelle fate: il viso le si illuminava, pareva che le rughe scomparissero, non si spegneva mai. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Adelasia, il demone e la Jana Maista

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Adelasia, il demone e la Jana Maista
Fiabe

 
 
00:00 / 16:08
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

[…] Ma Adelasia, che non s’era mai arresa, si ricordò della nonna Jàja, che le aveva raccontato di una guaritrice della Luna piena, un’anziana Jana. Esperta guaritrice dei mali con erbe e filtri magici. Si chiamava Jana Maista, e nel tempo remoto della sua giovinezza era stata regina madre della stirpe delle Janas di quei luoghi.
Adelasia si mise in cammino alla ricerca di Jana Maista, e finalmente la trovò in una vecchia capanna di ferula, da cui usciva al centro del tetto un filo di fumo.
Dentro la capanna ogni cosa sapeva di erbe secche, di muschio, di bacche e fiori di tanti colori che profumavano l’aria. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Conquistadores e Orchi

Janas. Storie delle piccole fate di Sardegna. Conquistadores e Orchi
Fiabe

 
 
00:00 / 17:25
 
1X
 

Scritta e messa in voce da Gaetano Marino

Una fiaba adottata dal comune di Oniferi (NU)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Oniferi-Stemma.png
Stemma del Comune di Oniferi (NU)

Tanto tanto tempo fa, quando ancora il tempo era senza tempo, nelle valli, nei boschi e nelle colline della Sardegna, una grande isola, che sta al centro del mar Mediterraneo, vivevano le Janas, conosciute come le fate di Sardegna. Erano creature misteriose assai piccole, con piccole ali, e straordinariamente belle. Tanto che ancora oggi, quando si vuol fare un complimento ad una fanciulla, si dice “sei bella come una Jana”.
Le Janas avevano grandi poteri di magia, ed erano così fragili che potevano spezzarsi per un niente. Bastava un soffio forte di vento e le loro ali perdevano forza. […]

Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya