Il leone e l’asino. Una favola di Esopo

Il leone e l’asino. Una favola di Esopo
Favole

 
 
00:00 / 3:54
 
1X
 

Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino

Un asino un po’ troppo pieno di se, si vantava con grande boria sempre con gli altri animali: e della propria forza, e del proprio ardimento e della propria robustezza. Un giorno ricevette una proposta dal re della foresta: il leone.
Il quale disse all’asino: “Sai amico asinello, ho pensato che, tutto sommato, noi due, potremmo esserci di vicendevole aiuto. Ecco, mi piacerebbe che tu mi dessi una mano, si fa per dire vero, nelle battute di caccia e per questo avrei deciso di formare una società con te, che ne pensi?” Onoratissimo, l’asinello rispose: “Amico leone, sono onorato e commosso della tua proposta, e accolgo volentieri la tua offerta!”
Così ebbe inizio il loro sodalizio.
Una mattina si avviarono verso una caverna, dove avevano scoperto rifugiarsi un grande numero di capre selvatiche. Il Re degli animali si fermò all’ingresso della grotta con il proposito di acciuffare le capre selvatiche una per una, appena sarebbero uscite dalla caverna. L’asino, invece, si gettò d’impulso nella grotta e cominciò a scagliarsi contro le capre, ragliando con furia per terrorizzare le capre selvatiche, finché combinò un trambusto di disordine e panico. Le capre, spaventatissime, si precipitarono, calpestandosi a vicenda, verso l’uscita della caverna, dove però, stava il leone in agguato che riuscì ad afferrare due o tre capre.
Poi l’asino uscì dalla caverna e, con aria trionfate esclamò:
“Hai visto, amico leone, come sono stato eccezionale? Anch’io come vedi sono un formidabile cacciatore. Sarai contento del tuo socio!”
“Ma sicuro, socio!” Rispose con un sogghigno il leone “Devo confessarti che anch’io avrei avuto un panico da brividi se ti avessi visto ragliare in quel modo. Ma meno male che ti conosco, e so che pur sempre un asino!”
Orgoglioso e pieno di se, l’asino rizzo il capo e se ne andò fuori dalla caverna a brucare un po’ nei campi, mentre il leone consumava il suo ricco pranzetto.

Chi vale poco, o niente, e si vanta assai, di solito viene deriso e ingannato malamente da chi invece lo conosce bene

Informazioni su parole di storie

Web Side Story - Fiabe, Favole, Leggende, Mitologia, messe in voce per tutti. Podcast. Letture ad alta voce, dalla letteratura classica a quella moderna e contemporanea.
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *